09 ottobre 2009

AutoCAD su Mac: la soluzione



Forse non lo sai, ma molti anni fa, AutoCAD veniva sviluppato e supportato su molti differenti sistemi operativi: DOS, Windows, Unix, MacOS e così via. Ho avuto modo personalmente di utilizzarlo su Unix, per l'esattezza Sun Solaris, su di una SparcStation.

Poi, intorno alla versione 14, forse a seguito della difficile esperienza con al versione 13, e sicuramente per l'affermarsi dei Personal Computer, Autodesk scelse di proseguire lo sviluppo su di un solo sistema operativo. Ovviamente scelse Windows, sviluppato da Microsoft, che assunse in quegli anni il quasi completo predominio nel campo dell'elaborazione individuale.

Ora però, dalla fine dello scorso anno, vi sono chiari segnali di apertura da parte di Autodesk verso l'interessante mondo Apple.

Questo secondo me è dovuto a diversi motivi.

Da una parte Apple ha pienamente superato l'onda di piena del predominio Microsoft, ed anzi ha rafforzato la sua presenza, pur se minoritaria, soprattutto nel settore della grafica. Dall'altra parte, dal 2006 ha cominciato ad utilizzare nei sui Personal Computer Mac i processori Intel, eliminando il primo ostacolo hardware nella compatibilità tra i suoi Mac ed i PC del mondo Windows.

Qui sotto trovi un interessante riepilogo della storia di Apple, grazie a Piergiorgio Borgogno.



L'ultimo passo decisivo, da parte di Apple, è consistito nell'introduzione nel suo sistema operativo Mac OS X di una utility chiamata Apple Boot Camp. Grazie a questo software, Apple assicura che puoi eseguire Windows in modo nativo, come se il Mac fosse un PC. Il difetto sta nella necessità di decidere, all'avvio, se avviare in modalità Mac o in modalità Windows.

Ancora, è possibile utilizzare un software di virtualizzazione, Parallels, prodotto da terze parti, che permette di evitare la scelta dell'ambiente all'avvio e permette di lavorare contemporaneamente nei due ambienti.
Autodesk ha addirittura annunciato con un comunicato stampa in settembre il supporto di Parallels per AutoCAD ed altri suoi software.

A questo punto siamo a cavallo :-)

Alla fine dell'anno scorso sono cominciate le prime dimostrazioni di interesse di Autodesk verso l'ambiente Apple. Nel frattempo Autodesk aveva acquisito alcuni software (Alias, Maya) che già nativamente funzionano in ambiente Mac. Quindi, probabilmente, il know-how si è diffuso di nuovo nell'azienda.

Nella primavera di quest'anno è stata lanciata l'indagine per capire il grado di interesse tra gli utilizzatori. Addirittura si è parlato di una versione nativa di AutoCAD per Mac, ma la crisi economica ha probabilmente consigliato di rimandare. Comunque sia, quest'estate ecco comparire sul sito Autodesk statunitense una pagina dedicata, che elenca i prodotti Autodesk supportati in ambiente Mac e sotto Apple Boot Camp.




Quindi è fatta? Quasi!

Come già ho accennato scrivendo di AutoCAD e Windows 7, quando si sperimentano nuovi sistemi operativi è meglio essere prudenti, soprattutto se si hanno necessità di produzione immediata. La soluzione tecnica riguarda, infatti, i prodotti in lingua inglese: non sono stati testati, ancora, i prodotti in lingua italiana.

Quindi, prima di lanciarmi ed installare una versione "di produzione", versione 2010 naturalmente, farei delle prove. Tutti i software Autodesk, infatti, possono essere installati in versione di prova, pienamente funzionanti per 30 giorni. Basta,al momento dell'installazione, indicare come numero seriale undici zeri (000-00000000).

Se tutto funziona bene, allora può essere il caso di procedere a rendere operativa la postazione. Tenendo presente che, in caso di problemi, la soluzione da parte di Autodesk può non essere immediata.

Infine ricordati che se vuoi usare Windows sul tuo Mac, devi avere una licenza ufficiale Microsoft.

Se usi AutoCAD, o meglio ancora il nostro preferito, AutoCAD Map 3D, su Mac, faccelo sapere lasciando un commento!

Grazie
GimmiGIS

18 commenti:

Archimedix ha detto...

Io ho progettato un aula con 20 MacBook con installato Autocad2009, e devo dire che nonostante Parallel e VMware Fusion siano ottimi prodotti, ho preferito spendere qualcosina in più e prendere le licenze di Windows per usarlo in dual Boot: le performance sono davvero migliori.

Simone82 ha detto...

Se la soluzione di Autodesk è tutta nel rendere AutoCAD compatibile con Boot Camp possono tenerselo: comprare un Mac per metterci sopra Windows è la cosa più insensata che si possa fare. Se un giorno uscirà una versione nativa per Mac tanto di cappello alla scelta della casa americana.

Se può essere utile, utilizzo AutoCAD 2010 64bit in italiano su Win 7 RC: funziona perfettamente, per ora nessun problema, sebbene i miei progetti non abbiano quella complessità utile a spaziare su tutte le funzionalità del programma.

Buona giornata e grazie Gimmi per il tempo che dedichi a tenerci sempre costantemente aggiornati!

GimmiGis ha detto...

Caro Simone,

Però comprare un Mac, usarvi tutto il suo software nativo e poter usare ANCHE AutoCAD non mi sembra una soluzione da buttare via!

Grazie per l'informazione su AutoCAD e Win 7.

Sono lieto di essere utile.

Alla prossima
GimmiGIS

Roberto ha detto...

Salve GimmiGIS,
salve a tutti. Riprendo la discussione perchè ho la necessità di acquistare un nuovo PC e sto valutando tutte le possibilità: desktop, portatile e MAC.
Ovviamente il programma principale su cui lavorerò è MAP3D e forse qualcuno di concorrenza.
Cosa mi consigliate? Sono indeciso per il MAC perchè anche a me sembra sprecato installare windows, ma è altrettanto verò che avrei due sistemi operativi e un signor portatile.
Inoltre, al di la dei requisiti minimi richiesti dal MAP3D, che soluzioni mi consigliate per processori e ram? Sia per desktop e portatile.
Grazie per l'attenzione.

GimmiGis ha detto...

Ciao Roberto,

Se il software principale è Map 3D, non so se valga la pena spendere di più (perchè il Mac si fa pagare) e dover poi gestire la complicazione del dual boot.

La soluzione che ho pubblicato, secondo me, è utile soprattutto a chi un Mac ce lo ha già, e vuole usare AutoCAD o AutoCAD Map 3D.

Per quanto riguarda la configurazione il discorso è lungo.

Soprattutto ti serve tutta la RAM possibile. Per quanto riguarda la scheda grafica, che è sempre più importante, vai sul sito Autodesk:

www.autodesk.com/autocad-graphicscard

Lì trovi tutte le indicazioni

Buon lavoro
GimmiGIS

Valter ha detto...

Interessante articolo.
Da sempre apprezzo i MAC (sto scrivendo da un imac)...ma per lavoro ho sempre dovuto usare pc windows.
Il mio prossimo portatile vorrebbe essere un Mac, ma dovendo spesso utilizzare autocad, quanto meno per consultare e commentare disegni, sono un po dubbioso sulla velocità.
Mi pare di capire che le prestazioni in boot camp sono interessanti invece, giusto?

GimmiGis ha detto...

Ciao Valer,

Le prestazioni, immagino, sono buone perché con bootcamp il Mac si riavvia con ambiente Windows, quindi sfrutta pienamente tutto l'hardware.

Però sinceramente non ho provato

GimmiGIS

Gabriella ha detto...

Ciao a tutti,
io uso da anni un Mac portatile e a lavoro un PC fisso.
Adesso ho installato una versione prova di AutoCAD 2009 sulla partizione Windows del mio MAC e funziona perfettamente.
L'unico problema me lo dà nella visualizzazione in 3D: le linee sembrano spezzate e in particolare nella vista concettuale la sovrapposizione dei piani sembra fuori asse. Insomma non è molto agevole lavorare in 3D.
Per ora ho risolto molti dei miei problemi di lavoro, essendo portata ad andare spesso in giro prima dovevo lasciare il Mac a casa, ma aspetto comunque una versione di AutoCAD nativa per Mac... sarebbe l'ora!
Ma non si diceva che ne avrebbero preparata una per il 2011?

GimmiGis ha detto...

Ciao Gabriella,

Mi fa piacere che tu abbia risolto il problema di convivenza PC/Mac.

La prima cosa che mi viene in mente, rispetto al problema del 3D, è quello di verificare l'aggiornamento dei drivers della scheda grafica.

Prova a controllare se il produttore ha rilasciato drivers più recenti.

Inoltre puoi verificare la compatibilità con AutoCAD sul sito:

www.autodesk.com/autocad-graphicscard.

Per quanto riguarda AutoCAD nativo su Mac, nel 2009 pareva ci fossero delle possibilità, ma non vi è ancora nulla di ufficiale: la soluzione, per ora, è quella che usi tu.

Buon lavoro
GimmiGIS

Alberto de Simone ha detto...

Soluzione?
dopo una vita col pc Vista mi ha dato il colpo di grazia e ho acquistato un mac. Sistema meraviglioso, ma non ho ancora trovato un CAD veloce come Autocad, ora la "soluzione" di Autodesk mi sembra una presa in giro per tutti quelli (e sono tanti) come me che hanno mollato microsoft perché volevano un sistema piu' stabile ed efficiente. Usare un windows qualunque in parallels o fusion è come avere la ferrari ma usare solo la prima marcia. O propongono una soluzione vera o... Qualunque produttore di software potrebbe spacciare parallels come la "sua soluzione" per gli utenti mac.

GimmiGis ha detto...

Ciao Alberto,

L'importanza dell'annuncio Autodesk sta nel fatto che ora il sistema Parallels viene supportato.

Quindi viene testato ed il software nel suo sviluppo ne tiene conto.

Certo, se la tua esigenza principale è quella di utilizzare un CAD, e tra quelli disponibili vuoi usare AutoCAD, è facile che il Mac non sia la soluzione migliore.

Buon lavoro
GimmiGIS

Anonimo ha detto...

Esiste già una beta di AutoCad per Mac OSX 10.6

Ornella

Daisy ha detto...

Anche il mio Vista mi ha abbandonato, e mi poggio sul Mac del mio coinquilino, dove ho scaricato la versione beta di Autocad. Ma a me serve il Map 3d!!!! In ogni caso, sarei propensa a procedere con l'acquisto di un Mac... ma prima voglio essere certa che funzionino i programmi che utilizzo, tra cui Autocad. Testerò.

GimmiGis ha detto...

Ciao Daisy,
Nel frattempo è uscito AutoCAD per Mac. Prova ad informarti.
Però per il nostro caro vecchio Map 3d dobbiamo ancora aspettare: per usarlo, la soluzione migliore è configurare il Mac per il dual boot, ed installare Windows (magari a 64 bit).

Buon lavoro!
GimmiGIS

silvio amato ha detto...

salve mi chiamo silvio, sono interessato all'acquisto di un Mac, dove userò soprattutto autocad nella versione architecture e nella versione map 3D, ad oggi ci sono soluzioni?o devo rimanere fermo sul windows? grazie!

GimmiGis ha detto...

Ciao Silvio,

Per ora su MAC OS sono disponibili solo AutoCAD 2012 e 2013 ed AutoCAD LT 2013.

Buon lavoro
GimmiGIS

Alessandro ha detto...

...riesumo questo vecchio post per chiedere se ci sono novità. Avremo mai una versione MAP di autocad per MAC?

GimmiGis ha detto...

Ciao Alessandro,

Purtroppo, dopo quattro anni Autodesk non ha esteso il supporto per il Mac a nessun altro prodotto oltre ad AutoCAD ed AutoCAD LT.

Penso che questo risponda alla tua domanda... :-)

GimmiGIS