04 luglio 2006

Ortofoto digitali a Bari

















Ortofoto del porto di Bari (grazie a Planetek)

La settimana scorsa sono intervenuto a due diversi seminari.
il primo, a Bari, dedicato alle ortofoto ed organizzato da
Planetek, azienda attiva da molti anni in campo GIS, che
recentemente si è qualificata per rivendere i software
Autodesk.
Tema del seminario l'importante opportunità offerta dalla
Regione Puglia a tutti i suoi comuni di utilizzare le ortofoto
a colori di TerraItaly, provenienti dal volo realizzato dalla
Compagnia Generale Riprese Aeree di Parma.
I comuni, grazie alla licenza acquistata dalla Regione, hanno
a disposizione, ad un costo molto basso, una importante mole
di dati aggiornati sul loro territorio.
In molti casi, però, non hanno gli strumenti adatti per
gestirli ed ottenere gli ottimi risultati che è possibile produrre
a partire da dati di questo genere.
E' proprio la diffusione dei dati geografici (ortofoto, immagini
da satellite, ma anche piani urbanistici e rilievi
aerofotogrammetrici...) che secondo me dovrebbe spingere
le amministrazioni locali (ed anche i professionisti) a dotarsi
di strumenti GIS.
Lo stesso AutoCAD infatti, pur glorioso strumento di disegno
ormai ben conosciuto, non basta più quando si vogliono
trattare dati come questi.
Uno strumento GIS come Autodesk Map 3D invece,
permette di riconoscere automaticamente la posizione delle
ortofoto nello spazio geografico, e quindi di sovrapporle in
modo corretto al resto della cartografia, che sia, per esempio,
il catasto o il Piano Regolatore.

















Ortofoto georeferenziata e sovrapposta agli isolati
di Bari con Autodesk Map 3D ed Autodesk Raster
Design


Quindi il mio intervento è stato dedicato a presentare i
molti vantaggi che derivano dall'adozione di questi
strumenti GIS nella gestione dei dati geografici e nella
pianificazione del territorio.
E poi il giorno dopo sono andato a Venezia...
Ma questo sarà il tema del prossimo post!

A presto
GimmiGis

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Incontro interessante, peccato non averlo saputo prima...
Nicola

Fulvio ha detto...

Ciao Gimmi,
ottima idea questo blog.
Il seminario è andato ottimamente e ci sono stati buoni riscontri.
A presto.

Fulvio