17 dicembre 2008

Editing Shapefile con AutoCAD Map 3D


Poligono Shapefile selezionato e modificabile con i Grips in AutoCAD Map 3D

Una caratteristica di AutoCAD Map 3D che ancora non molti conoscono, è quella di poter utilizzare dati in formato Shapefile (gli SHP di ArcView/ArcGIS, per intenderci) in modo nativo.
Quindi senza che sia più necessario importarli in formato DWG.
Si tratta di un progresso molto importante, visto in questo modo puoi utilizzare facilmente un formato dati che nel campo GIS è lo standard, tanto quanto il DWG è standard in campo CAD.

Va ricordato che tutto questo è possibile grazie alla nuova tecnologia FDO, che aggiunge ad AutoCAD Map 3D vere e proprie funzionalità GIS, ed è condivisa con MapGuide. Tecnologia che grazie alla sua apertura ad Open Source sta crescendo molto velocemente.

Ho già scritto un articolo qui dove ti ho spiegato in che modo usare e tematizzare Shapefile con AutoCAD Map 3D.

In questo articolo, invece, ti mostrerò in che modo puoi modificare gli Shapefile direttamente, usando anche i comandi di AutoCAD.

Per cominciare è necessario connettere ad un progetto, o ad un disegno vuoto di AutoCAD Map 3D uno o più Shapefile. Il punto di partenza è è il Riquadro attività, che di solito è ancorato su di un lato della finestra di Map 3D. In questo riquadro, nella scheda Gestione visualizzazioni è evidente un bel bottone Dati, come puoi vedere nell'immagine.


Scelta della voce Connetti a dati dal bottone Dati

Premendo il bottone Dati, scegli dal menu la voce Connetti a dati, che ti apre la finestra Connessione dati, dove utilizzando i bottoni sulla destra puoi facilmente individuare lo Shapefile da connettere, oppure indicare una intera cartella, nella quale poi scegliere gli Shapefile che ti interessano.


Finestra Connessione daticon Shapefile selezionato

Ora non ti resta che premere il bottone sulla destra Aggiungi a Carta ed il tuo Shapefile viene caricato.


Shapefile poligonale semitrasparente su ortofoto raster

Per rendere l'idea, ho caricato con FDO una ortofoto di sfondo e su questa uno Shapefile poligonale, a cui ho assegnato la trasparenza per vedere lo sfondo raster. Ora basta selezionare un poligono dello Shapefile per vedere subito comparire i Grips per modificare i vertici.


Poligono selezionato sullo Shapefile con Grips

Semplice vero? Ma non è finita, anzi, è solo l'inizio.
Per esempio, prova ad applicare al poligono nello Shapefile il comando EditPL. Si tratta di un comando di AutoCAD che ti permette di modificare, aggiungere o eliminare vertici.

Oppure, prova a disegnare una polilinea chiusa con AutoCAD, poi seleziona il poligono Shapefile e premi il tasto destro del mouse: scegli la voce Aggiorna entità geografica da geometria. Nota bene: viene trasformata la geometria del poligono, ma questo mantiene tutti i suoi attributi associati...


Particolare del menu contestuale di modifica delle entità Shapefile

Ancora, per creare un nuovo poligono prova a premere il tasto destro del mouse sul layer dello Shapefile nel Riquadro attività, poi scegli la voce Nuova entità geografica da geometria, e seleziona una polilinea chiusa di AutoCAD. Non stupirti se poi si apre automaticamente la tabella dati: hai creato un nuovo oggetto, devi compilare i suoi attributi.


Particolare del menu contestuale sul layer Shapefile

Infine puoi studiare nell'Help, perchè servirebbe un altro articolo di questo Blog per illustrarti i comandi Dividi e Unisci, che ti permettono di effettuare, per esempio, frazionamenti catastali.

Attenzione: tutte le modifiche che hai fatto vengono salvate, appena lo desideri, nello Shapefile originale.



Se vuoi approfondire, puoi scaricare un filmato dove ti mostro in che modo usare, vestire e modificare Shapefile con AutoCAD Map 3D: fai clic qui.

Buon divertimento con gli Shapefile!
GimmiGIS

40 commenti:

Roberto ha detto...

ciao GimmiGIS,
grazie per l'articolo, molto interessante. Avevo già approfondito questo tema e se non sbaglio la grande differenza tra Map3D2008 e 2009 sta nel fatto di non dovere più estrarre le entità per lavorarci (allora perchè c'è ancora il comando?).
Tuttavia una cosa che non sono proprio riuscito a fare e quella di aggiungere un nuovo campo dati alla tabella di una shp.
Potresti gentilmente spiegarmi come fare? Sarebbe interessante anche approfondire l'argomento del Dividi e Unisci che spero affronterai nel blog al più presto.
Ancora grazie.
Buon lavoro.

GimmiGis ha detto...

Ciao Roberto,

Lieto di essere utile... :-)

Il comando per estrarre l'entità geografica è stato conservato per gli utenti che vogliano introdurre meccanismi di protezione sulla modifica dei dati, per permetterla solo a chi è autorizzato.

Per aggiungere un campo nella tabella dati puoi usare il nuovo Generatore di Espressioni.

Nella Tabella dati scegli, nel menu Opzioni lavoce Crea calcolo.
Nella finestra seguile istruzioni, e vedrai cheti sarà facile creare nuovi campi calcolati

Buon lavoro
GimmiGIS

Roberto ha detto...

Grazie, più tardi, quando posso, provo subito la procedura.
Una cosa non ho capito, per campi calcolati si intende un campo "derivante" dagli altri campi presenti in tabella (es. somma/unione di due campi)?
A me interesse creare campi da compilare con dati completamente nuovi (ad es un campo "note").
Ciao
Buon lavoro

GimmiGis ha detto...

Ciao Roberto,

Sì, per campo calcolato si intende un campo che contiene il risultato di una operazione su altri campi già esistenti.

Il bello è che è dinamico, quindi se modifichi i campi il risultato dell'operazione si aggiorna.

Se invece devi aggiungere un campo vuoto, allora hai diverse scelte, un po' più complesse perchè purtroppo lo schema SHP non è modificabile immediatamente.

Per esempio puoi importare lo Shapefile in un DWG vuoto, creare una tabella di dati oggetto con il campo che desideri ed assegnarla a tutti gli oggetti,poi esportare di nuovo tutto con il nuovo campo.

Buon lavoro
GimmiGIS

Anonimo ha detto...

Ciao Gimmi Gis,

sono un neo utente sardo di Autocad Map 3d 2008 e Raster Design dopo un passato di utente ESRI.

Sto iniziando a lavorarci su ed ho un problema che mi sta facendo letteralmente esplodere la testa.
Dopo aver lavorato su shape e aver creato tranquillamente layer dwg, alcuni realizzati ex novo altri estratti dalle entità geografiche shp, ho chiuso e salvato il file.

Alla riapertura, i layers dwg (cartiglio compreso) sono tutti grigi nonostante in realtà siano rossi, verdi e neri - mentre gli shape mantengono il colore che ho assegnato loro con lo stile.

Ti sarei infinitamente grato se mi dessi un suggerimento.

Grazie per i mille consigli del blog!

Graziano

GimmiGis ha detto...

Ciao Graziano,

Non riesco a capire bene cosa ti sta succedendo.

Hai creato layers dwg importando da Shp?

Oppure hai connesso Shapefile con FDO (bottone dati - aggiungi dati)?
Hai assegnato il colore al layer dwg con la modifica dei layer, oppure hai creato uno stile di visualizzazione?

Se gentilmente mi spieghi meglio come hai costruito i tuoi dati...

Intanto ti consiglio di installare il Service Pack 1 per Map 3D 2008

http://map3d.blogspot.com/2007/09/service-pack-1-per-autocad-map-3d-
2008.html

Buona serata
GimmiGIS

Anonimo ha detto...

Caro Gimmi Gis,

avevo aggiunto gli shape con la funzione FDO (aggiungi dati etc etc). Poi ho estratto le entità geografiche e creato le geometrie da queste.

Ho scoperto che il problema era aver selezionato la voce "Default"
sotto "Base Carta" nella finestra "Gestione visualizzazioni".

Ho deselezionato "Default" e i layers dwg sono tornati al loro colore originale.

Ti ringrazio comunque per la risposta e per il link.

Buon lavoro
Graziano

GimmiGis ha detto...

Ciao Graziano,

Bene, sono contento che hai già risolto!

Buon week-end
GimmiGIS

Marcello ha detto...

Siamo clienti Autodesk da sempre, da poco utilizzammo Autocad Map 3d 2009, la scelta di utilizzare Map 3d deriva dal fatto che la Regione Lombardia ci ha imposto il rispetto delle linee guida per la realizzazione del SIT integrato (pena la non pubblicazione dei Piani di Governo del Territorio).

Abbiamo provato a consegnare bozze di lavoro in regione che sono state dichiarate non eseguite correttamente.

Sentita la regione siamo uno dei primi uffici ad operare in conformità alla prescrizione è sicuramente siamo gli unici ad utilizzare Autocad Map.

La difficoltà attuale è quella di operare con centinaia di poligoni e di creare i file dbf con corrispondenza univoca con i poligoni multipart; Aprendo il dbf in Excel risultano alcune righe con valore 0 0 che non dovrebbero eserci. Come può essere fatta una verifica della corretta creazione degli Shape file come se fossero aperti da Arch View ?

Grazie
Marcello

GimmiGis ha detto...

Buongiorno Marcello,

Proprio in questo articolo ti ho mostrato come puoi caricare uno o più Shapefile in AutoCAD Map 3D.

Il bello è che usando questa procedura leggi direttamente lo Shapefile originale, senza doverlo importare nel tuo DWG.

I .dbf fanno parte dello Shapefile, che si compone di diversi file (Shp, Shx, Dbf, Prj ed altri ancora), quindi non ha molto significato aprirli da soli.

Puoi vedere il loro contenuto, dopo aver caricato lo Shapefile in Map 3D, premendo il bottone Tabella nel Riquadro Attività

Buon lavoro
GimmiGIS

Marcello ha detto...

Ciao GimmiGIS, grazie.

Un'altra informazione:

La regione mi segnala come errore il fatto che i vertici dei poligoni (per me ottenuti da polilinee) siano in sequenza antioraria, minacciosamente mi segnalano che sono anelli hole.

Ti chiedo, è possibile invertire la sequenza dei vertici senza essere costretto a ridisegnare la polilinea?

Ovviamente per le polilinee disegnate originariamente in senso orario non vengono segnalati errori.

Ho constatato che la sequenza vertici della polilinea viene ereditata anche dal poligono (che interessa alla regione), ho verificato inoltre che esplodendo una polilinea e poi ricreandola con "contorno" la sequenza dei vertici permane come dalla creazione iniziale.

Ti ringrazio nuovamente

Marcello

GimmiGis ha detto...

Ciao Marcello,

Proprio nella versione 2010 di AutoCAD, e quindi di Map 3D, è stato introdotto il nuovo comando INVERTI.

Quindi ti basta selezionare le polilinee disegnate in senso antiorario ed applicare INVERTI.

Buon lavoro
GimmiGIS

Anonimo ha detto...

Ciao Gimmi,
devo dire che i tuoi articoli sono uno più interessanti dell'altro;
sarà forse che io non so cercare bene, ma non riesco a trovare una risposta al mio problema:
ho una planimetria in 3d (con tutti i palazzi astrusi in base alla loro effettiva altezza), dovrei creare uno shapefile 2d che mi dia degli attributi relativi all'altezza dei palazzi in modo da creare una mappa tematica con i colori che variano in base all'altezza dei palazzi che ho in 3d.
Come potrei procedere?
Spero che la domanda è stata capita e soprattutto spero solo di non andare ad inserire singolarmente il valore delle altezze perchè si tratta di un'intera città.
Spero di riuscire ad avere una risposta positiva

GimmiGis ha detto...

Ciao Anonimo, grazie,

Mi fa molto piacere che gli articoli interessino e siano utili!

Immagino che la tua planimetria 3D stia in un DWG.

Quindi, con Map 3D o Civil 3D puoi esportare in Shapefile con il comando Mapexport.

Purtroppo però il formato Shapefile prevede solo punti, linee poligoni e testi e non oggetti 3D.

Quindi devi trovare il sistema di trasformare i tuoi oggetti 3D in oggetti 2D, che però conservino l'informazione della quota sulla Z.

Quando usi il comando Mapexport, ricordati, nella scheda Dati, di premere il bottone Seleziona attributi per assegnare agli attributi dello Shapefile il valore della quota.

Buon lavoro
GimmiGIS

Anonimo ha detto...

Ciao GimmiGIS
complimenti per il blog, è molto utile e interessante.
Utilizzo autocad civil 3d da poco tempo. Ho creato una superfice da un file di punti. Ho caricato uno shape di punti. Volevo sapere se è possibile quotare lo shape di punti creando una nuova colonna con le quote di ogni punto.
Grazie mille!
Buona giornata!
Carlo.

GimmiGis ha detto...

Ciao Anonimo,

Scusami, fino alla superficie ti seguo, dopo no... :-)

Come hai caricato lo Shapefile? Con la tecnologia FDO, quindi con la procedura che ho illustrato in questo articolo?

In questo caso puoi etichettare i punti con un attributo già presente, ad esempio la quota, se la hai già.

Oppure puoi creare un SDF aggiungendo un nuovo campo (colonna) anche attraverso un calcolo, Usa il Generatore di Espressioni.

Buon lavoro
GimmiGIS

Anonimo ha detto...

caro Gimmi,
Grazie per il prezioso la voro che svolgi...grazie al tuo blog e al cd "Dal Gis al Cad" che mi hai spedito ho potuto facilmente avvicinarmi al modo di map 3d.
Ti chiederei chiarimenti sull'utilizzo di batabase creati in excel:per utilizzarli in Map ho provato,seguendo al guida in linea, a connettermi con il bottone "connetti dati" al provider per oggetti ODBC, ma utilizzando l'opzione "nome fonte dati" ed impostando la fonte dati dal pannello di controllo di Windows mi chiede sempre un id ed una passord che non ho, viceversa provando a scrivere la stringa di connessione, sull'esempio trovato nella stessa guida in linea, map mi da errore. Ti sarei davvero grato se, con la chiarezza che ti contraddistingue, potessi fare luce su questo agomneto!

GimmiGis ha detto...

Ciao Anonimo,

Anche se teoricamente è possibile connettere fogli di Excel a Map 3D, si tratta di una soluzione molto poco pratica. Excel non è un database.

in ogni caso il trucco, che trovi nell'Help, è quello di creare un'area database nel foglio di Excel prima di connettersi.

Il mio consiglio però è quello di usare un vero database, migrando i dati ad Access o meglio ancora a SQL server oppure SQLite (gratuito)

Buon lavoro
GimmiGIS

Anonimo ha detto...

Caro jimmy. Grazie per il lavoro di divulgazione e supporto che svolgi per noi neofiti del mondo GIS. Ti volevo sottoporre un problema. Ho un file .mdb da importare in MAP, hi seguito la procedura della guida creando una fonte dati oggetto dal pannello di controllo di windows. Grazie a questo passaggio riesco a connemttermi. tuttavia quando nella finestra di MAP, subito dopo la connessione, mi appaiono nella scheda tutti i vari schemi contenuti nel file .mdb
A quel punto dovrei, credo, spuntere quelli che mi interessano e premere il bottone " aggiungi a carta" purtoppo il bottone risulta sempre disattivato!!!
sarei grato se potresti delucidarmi su questa procedura!
grazie mille!

GimmiGis ha detto...

Ciao Anonimo,

La connessione che hai fatto serve principalmente per leggere coordinate X ed Y da tabella Mdb di Access.

Devi quindi individuare i campi che contengono le coordinate, e poi potrai premere "Aggiungi"

Se invece vuoi connettere una tabella Access ad uno Shape o altro, allora devi usare il comando Join

Buon lavoro!
GimmiGIS

Anonimo ha detto...

caro gimmi, con questa procedura sono riuscito a leggere gli schemi del file mdb. correttamente, tuttavia non riesco ancora ad operare come vorrei. Mi spiego meglio: il file .mdb in questione è stato creato con archgis di esri e dovrebbe contenere tanto le tabelle dati, quanto i poligoni (nello specifico il perimetro di alcuni lotti)ai quali il database è collegato. importando in map il file .mdb, tuttavia, riesco a visuare solo i dati.Ti sono grato se potresti delucidarmi ulteriormente sull'argomento.

GimmiGis ha detto...

Ciao Anonimo,

Adesso capisco.
Quello che stai usando non è un semplice .mdb: è un personal Geodatabase ESRI, ed è scritto in modo proprietario.

Puoi caricarlo in Map 3D, ma prima devi installare un Provider FDO open Source, il Provider GDAL/OGR.

Trovi qui le istruzioni dal collega blogger francese Gwenael (tradotte in italiano):

http://translate.google.com/translate?client=tmpg&hl=en&u=http://geospatialfrance.typepad.com/geospatialfrance/2010/06/installer-le-fournisseur-gdal-ogr-dans-autocad-map-3d-2011.html&langpair=fr|it

Buon lavoro
GimmiGIS

Anonimo ha detto...

Caro Gimmi!
Grazie per il bel blog ricco di trucchi e informazioni utili...spero che con questa domanda possa contribuire alla discussione!
Il mio problema è il seguente: ho due database.sdf con la medesima struttura (stesso numero di colonne, stessi campi e stessi menù a tendina) però separati. Generalmente per visualizzarli insieme li caricavo con il bottone dati dell'FDO separatamente e assegnavo delle vestizioni simili in modo che in fase di stampa sebrasse tutto omogineo. Se volessi invece unire i due database in modo da avere un unico .sdf c'è un comando tipo "undo" anche per le funzioni FDO? Grazie mille!!!

GimmiGis ha detto...

Ciao Anonimo,

Grazie a te per i complimenti, sono lieto di essere utile.

Puoi unire due database utilizzando il comando Copia Globale, che trovi nel bottone Strumenti della scheda Area di lavoro del Riquadro attività.

Prima di tutto fai una copia di sicurezza degli Sdf. Poi connettili con FDO e crea un nuovo Sdf. Con copia Globale puoi copiare tutti i campi dei due Sdf in uno solo.
Temo però ci sia un problema con i campi che hanno lo stesso nome, prova a modificarli nello schema, prima di copiarli.

Buon lavoro
GimmiGIS

Anonimo ha detto...

grazie mille...l'operazione secondo la tua procedura ha funzionato perfettamente! Con questo comando sono riuscito anche a copiare solo alcune entità geografiche con le relative informazioni da un file . sdf all'altro,anche se non so se la procedura è corretta o cmq è la più semplice. La procedura che ho seguito è questa:
- ho copiato il file.sdf con le entità geografiche da copiare
- l'ho caricato con il bottone connetti dati su un file nuovo ed
-ho cancellato le entità geografiche che non dovevo copiare
- ho connesso il database su cui dovevo copiare le entità geografiche rimaste
- ho usato il comando copia globale così come tu mi hai suggerito.
l'operazione è riuscita, ma secondo te è il metodo più rapido o potrei fare diversamente? spero di essere stato chiaro...in ogni caso grazie mille per i suggerimenti!

GimmiGis ha detto...

Ciao Anonimo,

Bene, mi fa piacere che hai scoperto come usare questo comando, un po' nascosto ma veramente utile e veloce.

Sì, ad una prima occhiata la procedura mi sembra giusta.

In realtà potevi evitare di cancellare le entità che non volevi copiare. Infatti, quando usi copia globale, puoi attivare o disattivare le entità, in modo da copiare solo quello che ti interessa. Ma sono dettagli.

Buon lavoro
GimmiGIS

Mario ha detto...

Ciao Gimmigis....devo consegnare un progetto in formato shp a cui vado ad associare la tabella attributi...ho creato prima l'oggetto in cad (poligoni e linee), poi dal menù carta in crea dati oggetto ho vreato le tabelle da associare...nel disciplinare dell'enete trovo le linee guida per la creazione delle tabelle...in esso mi si richiede una specifica lunghezza del record della tabella...credevo che bastasse semplicemente non eccedere il numero di caratteri consentiti, ma pare che debba impostare comunque la lunghezza....nel map3d come posso impostare la lunghezza dei record della tabella?

GimmiGis ha detto...

Purtroppo non puoi.
Però, se sei in Regione Lombardia, procurati gli Shp prototipi, connettili con il bottone Dati - Connetti dati e parti da quelli.

Puoi usare Map 3D come un ArcGIS, creando i tuoi oggetti e compilando le tabelle, direttamente in formato Shp

buon lavoro
GimmiGIS

Anonimo ha detto...

ciao GimmiGis,
sei un punto di riferimento. quando ho qualche cruccio tra gis e cad capito sempre da queste parti ed è molto utile, grazie!
una domanda, questa volta, la devo fare...
ho degli shapefile, li importo in autocad map con i relativi object data. quando seleziono un elemento e visualizzo le properties vedo anche gli attributi. ora io convertire in dwg e consegnare questi dati a chi ha solo un autocad tradizionale (non map 3D). come faccio ad esportare anche gli attributi in modo che si vedano nelle properties? ho provato un po' di cose ma con scarso successo.
grazie
francesco

GimmiGis ha detto...

Ciao Francesco, grazie!

Purtroppo AutoCAD non vede gli OD.
Non vi è una soluzione semplice: puoi connettere lo Shapefile, senza importarlo (bottone Dati - Connetti a dati), generare le etichette dagli attributi che ti interessano e poi salvare tutto per AutoCAD...

Oppure puoi stampare in DWF con l'opzione di stampare anche gli OD. In questo caso Design Review, che è gratuito quando selezioni un oggetto ti mosta gli attributi.

Buon lavoro
GimmiGIS

Anonimo ha detto...

Ciao GimmiGis,

Grazie mille per il tuo blog, molto utile e chiaro.

Avrei una domanda per te: e' possibile importare un insieme di linee in Map avendo a disposizione le seguenti informazioni:
- coordinate x,y del punto iniziale
- coordinate x,y del punto finale
- lunghezza della linea

Avendo le coordinate x,y di un punto, riesco a creare un database Access che poi importo in Map.
Esiste una procedura simile per importare linee?

Grazie mille in anticipo.
Valeria

GimmiGis ha detto...

Ciao Valeria,

Per importare linee dal formato che indichi, puoi creare uno script molto semplice, dove indichi il comando Pline e poi gli dai in pasto le coordinate di inizio e fine.

Buon lavoro
GimmiGIS

Michele ha detto...

Ciao Gimmi,
ho un file dwg che contiene dei blocchi con attributi. È possibile esportarli in shp?

GimmiGis ha detto...

Certo che sì.
I blocchi li esporti come punti.
Ricordati di esportare anche gli attributi

mario ha detto...

ciao, ho un problema. ho caricato uno shape di punti con autocad civil 3d 2010 ed ho fatto delle modifiche e aggiunto dei punti, quando ho chiuso mi ha chiesto di aggiungere all'archivio delle entità geografiche e ho accettato. il problema è che ora non riesco più ad aprire quello shape puntuale. Grazie

GimmiGis ha detto...

Ciao Mario,

Prova a cancellare il file .IDX nella cartella dove hai salvato lo Shapefile

Mauro Saccone ha detto...

Prima di tutto Grazie a GimmiGis per questo blog che tanto ci insegna sul nostro Map3D,
avrei una domanda, posso collegare un oggetto 3d ad un database?
cioè se io avessi un cubo, e volessi associare ad ogni faccia un record del mio database, potrei farlo con Autocad Map3D? che tipo di topologia dovrei creare?

grazie
Mauro

GimmiGis ha detto...

Prego, Mauro, è un piacere! :-)

Ora però mi trovi nel nuovo Blog:
http://www.gisinfrastrutture.it.

Riguardo alla tua domanda, è la prima volta che mi viene fatta...
Non credo, di solito il collegamento è tra dati GIS e DB

Buona giornata
GimmiGIS

Dalila De lucia ha detto...

Ciao, stavo cercando in rete una soluzione ad un mio problema con gli shapefile e mi sono imbattuta in questo vecchio post, ti scrivo lo stesso sperando in una risposta. Come hai spiegato nel post io ho aggiunto gli shapefile in autocad, ci ho lavorato, li ho modificati, li ho archiviati e ho salvato il progetto, ma quando lo riapro alcuni di questi non me li fa vedere più, mi porta a lato un triangolino giallo con il punto esclamativo al centro, come se avesse perso la connessione con lo shapefile in cartella. Dovrei reinserirli, ma mi chiedevo c'è un modo per recuperarli ? cioè se io volessi caricare gli shapefile modificati da me e non quelli originali, posso farlo? Inoltre, c'è un modo per salvare definitivamente le mie modifiche ? anche perchè io dovrei passare questo file a miei colleghi di corso, ma nonostante passi anche la cartella con gli shape file, il file del progetto perde i collegamenti. scusami la confusione, spero di essermi fatta capire.

GimmiGis ha detto...

Ciao Dalila, bentrovata

Questo Blog è fermo da tempo, come avrai notato: ora mi trovi all'indirizzo:
www.gisinfrastrutture.it

Puoi anche iscriverti al gruppo, che ha più di 1.000 partecipanti, che ho creato su Facebook:
"AutoCAD Map 3D mia gioia e mio tormento"
https://www.facebook.com/groups/Map3DGioiaTormento/

Venendo al tuo problema, a quanto ho capito le Shapefile sono state spostate, quindi Map 3D non trova più il percorso per caricarle.
Puoi facilmente rimediare, con il comando _MAPCONNECT, oppure con l'icona Connetti apri la finestra di connessione ai dati, individua la connessione agli SHP e modifica il percorso con quello giusto.

Se vuoi passare il progetto ad altre persone, devi fare in modo che tutti i percorsi restino invariati.

Buon lavoro!
GimmiGIS