24 marzo 2010

SITAP: vincoli ambientali e servizio WMS

La schermata iniziale del SITAP

Nel gruppo di discussione su Facebook, che ho battezzato AutoCAD Map 3D mia gioia e mio tormento :-) si è sviluppata da poco una bella discussione sul servizio WMS del SITAP, il Sistema Informativo Territoriale Ambientale Paesaggistico, realizzato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali.
La puoi seguire anche se non sei iscritto a Facebook. Così come puoi leggere tutte le discussioni che trovi qui.

Il SITAP è il SIT dedicato ai vincoli ambientali e paesaggistici ai sensi della legge 1497 del 1939 per la protezione delle bellezze naturali e la legge 431 del 1985, la cosiddetta Legge Galasso. Queste due leggi impongono dei vincoli che vanno rispettati da tutti gli strumenti urbanistici, quindi il progettista che si trova a doverne preparare uno deve prima di tutto sapere dove sono questi vincoli, e poi tenerne conto nella predisposizione del piano.

Il Sistema Informativo Territoriale risponde al primo quesito, ma è solo grazie ad un servizio WMS che  possibile inserire nel tuo AutoCAD Map 3D o nel tuo AutoCAD Civil 3D un layer dei vincoli, comodamente via Web. L'alternativa è quella di procurarsi la cartografia, chiedendola alla regione, che però non sempre l'ha disponibile, tantomeno in formato digitale.

L'URL del servizio WMS del SITAP è:

http://151.1.141.125/sitapwms

Naturalmente non puoi aprirlo con un semplice browser, usa invece il tuo software GIS per stabilire la connessione al servizio. Leggi qui come fare.

Se l'argomento ti ha interessato e vuoi leggere gli articoli che ho pubblicato sui servizi WMS, fai clic qui o sull'etichetta WMS, tra le etichette per argomento nella colonna di destra del Blog.
Oppure vai direttamente agli articoli che ho scritto su:

Il servizio WMS della Regione Marche
Il Portale Cartografico Nazionale (PCN)
La regione Abruzzo, prima del terremoto: sicuramente il servizio WMS è stato molto utile.
La regione Lazio con una sperimentazione sul monitoraggio delle coste
La regione Sardegna, già alla seconda esperienza
Le regioni Puglia e Sicilia, che ho scoperto insieme

Buon divertimento con il SITAP!
GimmiGIS

6 commenti:

Stefano ha detto...

ciao Gimmi,

guardo sempre i tuoi interessantissimi post anche se utilizzo Arcgis invece di Autocad perchè comunque molti servizi, come questo ad esempio, funzionano su entrambe le piattaforme...quindi mi permetto di mettere una guida per utilizzare questo servizio anche su Arcgis:

-copia l'url sopra
-apri un foglio vuoto (o anche un progetto in esecuzione) su arcmap
-clicca Add data
-look in: Gis Servers
- add WMS Server e incolli il link nel campo URL, ok.


Ecco fatto ;-)

GimmiGis ha detto...

Ma perbacco: perfino la concorrenza! :-)

Grazie Stefano
GimmiGIS

Angelo Granieri ha detto...

Felice di aver contribuito ad una discussione tale da essere poi pubblicata sul tuo blog.

Mi duole fare un appunto però (non a te, ci mancherebbe :D):

1) il servizio wms ti permette di visualizzare SOLO i vincoli ambientali (L. 1497/1939) e nn quelli della ex legge Galasso.

2) ho mandato una mail al contatto tecnico del SITAP ma, ahimè, non ho avuto alcuna risposta (è passata più di una settimana).

L'idea quindi è buona ma va rafforzata e va resa fruibile a tutti per tutte le informazioni visibili ma, soprattutto, l'assistenza tecnica dovrebbe essere presente :(

GimmiGis ha detto...

Ciao Angelo, grazie.

Sono d'accordo.
I servizi WMS si vanno diffondendo, ma troppo spesso non funzionano bene, o solo con alcuni software e non con altri,oppure sono incompleti.

Però possiamo fare qualcosa anche noi, come hai fatto anche tu, sommergendo gli enti di richieste e stimoli perchè li rendano sempre migliori.

Buon lavoro
GimmiGIS

Anonimo ha detto...

Salve,
ho provato ad accedere al wms suddetto ma dà errore nella connessione. Che voi sappiate non è più attivo!?

GimmiGis ha detto...

Sì, hanno cambiato il link: Cercando con Google ho trovato il nuovo link WMS:

http://sitap.beniculturali.it/cgi-bin/sitap/wms?SERVICE


NB: ti aspetto nel mio nuovo Blog!

www.gisinfrastrutture.it

Buon lavoro
GimmiGIS